Investimenti per un’elevata flessibilità

Home / Blog / Investimenti per un’elevata flessibilità

L’automazione è senza dubbio la principale strada tecnologica intrapresa da C.EL.M per acquisire (prima) e mantenere (poi) il suo ruolo “privilegiato” per le aziende committenti.
Un ruolo che richiede soprattutto un’elevata flessibilità produttiva, sinonimo di rispetto delle sempre più strette tempistiche di lavorazione, di una più che buona esecuzione del lavoro dal punto di vista qualitativo e di elevata produttività.
Una flessibilità richiesta anche dalle numerose modifiche che l’azienda si trova a fronteggiare nell’ambito di quelle produzioni attuate con regolarità nell’arco dell’anno.
“Abbiamo deciso di puntare sull’automazione perché in un’attività come la nostra, caratterizzata da una produzione su commessa e da una produzione che possiamo chiamare impropriamente “standard”, ci troviamo spesso di fronte alla necessità di realizzare delle modifiche sostanziali a pezzi che da una volta con l’altra subiscono dei cambiamenti anche piuttosto significativi. In una situazione in cui i prodotti hanno una vita sempre più ristretta e che subiscono molte varianti, la flessibilità è quindi un elemento importantissimo per cui ogni nostra scelta tecnologica è stata mirata, ad ogni livello, dalle linea automatiche alle macchine stand alone come testimoniano il centro di punzonatura Rainer OS 2.500 in cui il sistema di torrette sfalsate permette di riattrezzare la macchina in tempo mascherato oppure il sistema di taglio laser Platino di Prima Industrie equipaggiato con un cambio della tavola automatico.”