Blog

Home / Archive by category "Blog"
Nuovo laser saldatura RTM

Nuovo laser saldatura RTM

Vi presentiamo il nostro fiore all'occhiello: l'isola di saldatura laser automatizzata RTM, completa di braccio antropomorfo ABB.

Permette di realizzare saldature eccellenti su materiali notoriamente difficili come alluminio, senza lasciare bruciature conservando così la valenza estetica, nonché funzionale, del pezzo.

Investimenti per un’elevata flessibilità

Investimenti per un’elevata flessibilità

L’automazione è senza dubbio la principale strada tecnologica intrapresa da C.EL.M per acquisire (prima) e mantenere (poi) il suo ruolo “privilegiato” per le aziende committenti.
Un ruolo che richiede soprattutto un’elevata flessibilità produttiva, sinonimo di rispetto delle sempre più strette tempistiche di lavorazione, di una più che buona esecuzione del lavoro dal punto di vista qualitativo e di elevata produttività.
Una flessibilità richiesta anche dalle numerose modifiche che l’azienda si trova a fronteggiare nell’ambito di quelle produzioni attuate con regolarità nell’arco dell’anno.
“Abbiamo deciso di puntare sull’automazione perché in un’attività come la nostra, caratterizzata da una produzione su commessa e da una produzione che possiamo chiamare impropriamente “standard”, ci troviamo spesso di fronte alla necessità di realizzare delle modifiche sostanziali a pezzi che da una volta con l’altra subiscono dei cambiamenti anche piuttosto significativi. In una situazione in cui i prodotti hanno una vita sempre più ristretta e che subiscono molte varianti, la flessibilità è quindi un elemento importantissimo per cui ogni nostra scelta tecnologica è stata mirata, ad ogni livello, dalle linea automatiche alle macchine stand alone come testimoniano il centro di punzonatura Rainer OS 2.500 in cui il sistema di torrette sfalsate permette di riattrezzare la macchina in tempo mascherato oppure il sistema di taglio laser Platino di Prima Industrie equipaggiato con un cambio della tavola automatico.”

Più che terzisti, partner di riferimento

Più che terzisti, partner di riferimento

Uno degli elementi chiave su cui è imperniata l’attività di C.EL.M è la sua grossa esperienza nella lavorazione della lamiera, che trova radici fin dal 1975.
Il know how maturato gli permette infatti di partecipare attivamente all’ottimizzazione del progetto di ogni componente da produrre, pur non essendo dotata di ufficio di progettazione.
Il progetto di massima di un prodotto fornito dall’azienda committente viene quindi affinato in base a quella che è la realtà produttiva, modificandone i parametri e i dettagli affinché ciò che è scritto sulla carta diventi praticamente realizzabile.
“È forse proprio questo supporto pratico uno degli elementi di maggior distinzione della nostra attività – ha sostenuto Giuseppe Ravasio; elemento che ha senza dubbio contribuito a far conoscere la nostra azienda e a conquistare la fiducia della maggior parte dei committenti con cui abbiamo operato. Si tratta di un servizio piuttosto oneroso in quanto, oltre a disporre di mezzi e sistemi produttivi all’avanguardia, richiede manodopera altamente specializzata che formiamo internamente con un grosso sforzo; è però questo l’elemento che ci rende unici almeno in questa zona e che conseguentemente ci porta il lavoro”.

Automazione al servizio di operatori specializzati

Automazione al servizio di operatori specializzati

Sono circa 4.000 le tonnellate di lamiera che C.EL.M, acronimo di Costruzioni Electro Meccaniche, lavora ogni anno nell’ambito di una realtà produttiva improntata alla realizzazione e fornitura conto terzi di carpenteria medio – piccola che rivolge prevalentemente a una cerchia di aziende committenti per le quali è ormai divenuta “partner” insostituibile. Pur restando nel contesto di un’attività di subfornitura generalizzata, l’azienda ha infatti saputo negli anni conquistarsi la stima e la fiducia delle aziende con cui ha operato, divenendo in molti casi fornitore unico di alcune specifiche tipologie di prodotto.

“Pur restando nell’ambito di un’attività di subfornitura tradizionale – ha infatti spiegato il signor Ravasio, amministratore unico di C.EL.M – operiamo in alcuni settori per cui il nostro prodotto è importante sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. In pratica, in questi ambiti di “specializzazione”, forniamo il prodotto finito, completo di trattamenti di finitura e preassemblato, se non assemblato in maniera definitiva; è una cultura del servizio che siamo convinti incontrerà sempre più consensi perché ormai la strada è questa”.

La specializzazione riguarda per lo più la realizzazione di componenti destinati agli ambienti medicali o impiegati nel campo dell’elettronica, della sensoristica e della distribuzione industriale. La gamma di materiali lavorati è piuttosto ampia e spazia dai tradizionali acciai normali ed inox, all’alluminio, per proseguire con materiali zincati e speciali come il titanio.